lunedì 10 marzo 2014

[Gli esauriti]: #2 Febbraio

Secondo mese dell'anno, secondo giro di prodotti esauriti! 
Rimango sempre in ambito skin&dental care.... per ultimare prodotti di make-up ci metterò un pò, mi trucco troppo poco e da poco tempo per poter esaurire qualcosa di quel reparto, anzi al momento tendo più che altro ad accumulare [si, lo confesso, mea culpa!!!]. Anche se devo ammettere che c'era un periodo in cui matite occhi ne consumavo  un bel pò, ma si sa, una volta che si comincia a temperarle vanno via che è un piacere!
Comunque torniamo a noi, e al secondo giro di prodotti terminati del mese scorso. Eccoli qua:




Vediamoli singolarmente:

- CEROTTINI ESSENCE PURE SKIN - clearderm complex pore refining: di questi cerottini ho letto e ascoltato numerose recensioni, quindi vuoi o non vuoi ho deciso di provarli. Ho preso quelli per il naso, e li sto usando una volta a settimana: ne uso uno sul naso, e ne aggiungo un altro diviso a metà, che uso come proseguimento del cerottino del naso, come fosse più lungo, così da coprire anche parte delle guanciotte. Ne ho già prese altre confezioni perchè ho potuto constatare che puliscono i pori, e se si ha la bontà e pazienza di perseverare nella skin care, affinano la grana della pelle e le conferiscono un aspetto pulito e luminoso! I miei punti neri si concentrano a lato del naso, e nessun prodotto o maschera [fino ad ora] li aveva sterminati in blocco come fanno questi cerottini! Sono proprio soddisfatta, li ricomprerò assiduamente e sono ufficialmente entrati a far parte della mia attuale skin care settimanale!


- PUPA DOCCIA GEL PROFUMATO - PROFUMO DI SOLE - fragranza frizzante solare e agrumata: doccia schiuma gel da 500ml, l'ho usato sporadicamente, quindi è durato circa un paio d'anni [cambio spesso bagnoschiuma/bagnodoccia in base a umori, odori, stagioni ecc..ecc..ecc.ecc], dal profumo estivo e frizzantino buonissimo! Della stessa linea ho anche la crema corpo, molto buona, ma credo che l'inci sia discutibile :o). La cosa che non mi è piaciuta è stata la consistenza del gel... come dire... un pò troppo "gelatinosa", nel senso che spremendo la bottiglia di plastica non veniva giù un quantitativo discreto di doccia gel, ma troppo prodotto e molto denso, e quando andavo a diluirlo con l'acqua finiva inevitabilmente per sprecarsi in quantità. Nota ultra positiva l'odore fresco, frizzante e di agrumi: come portarsi l'estate sotto la doccia, un odore persistente sulla pelle anche dopo un pò dalla doccia. Sul flacone è indicato che la fragranza è divisa nelle note di testa [a base di arancia amara, limone, cedro, rosmarino], cuore [a base di lavanda, neroli, rosa] e fondo [a base di fava tonka, ambra grigia, musk]. Nota negativa il prezzo, credo superi i 9€, ma considerando la quantità, il buonissimo profumo e l'uso saltuario che ne ho fatto e che mi ha permesso di "ammortizzare" la spesa, varrebbe la pena riprenderlo magari approfittando di qualche promo. 

- ERBE DI JANAS - OLIO DI COCCO VERGINE: primo olio di cocco acquistato, anche in questo caso dopo aver letto varie recensioni, tant'è che ho cominciato con un vasetto piiiiiiiiccolo piccolo che è durato un mese circa! L'ho usato per struccare gli occhi, sulla pelle delle gambe a tendenza molto molto secca dopo la doccia, come impacco sui capelli [notturno o prima della palestra]. Cosa potrei dire che non sia già stato detto? Strucca il trucco più intenso in maniera egregia, profuma di esotico, rende i capelli morbidi morbidi [impresa che con i miei capelli tendenzialmente crespi, di solito dura giusto qualche minuto dopo la piega], ammorbidisce/nutre/idrata la pelle [io lo uso da solo sulla pelle umida, o lo unisco alla crema corpo del momento o all'anticellulite]. Avendo potuto beneficiare dei vantaggi, ho inserito anche questo prodotto nelle mie routine, e ne ho acquistato già altri, di marche e quantità diverse, prediligendo i barattoli, che a mio avviso rendono il prodotto più semplice da sciogliere quando assume la consistenza solida. Promosso!

- AQUAFRESH colluttorio denti & lingua -  menta fresca: come si sarà capito, ci tengo molto alla mia igiene orale ;o). Quindi mi lavo i denti anche più di tre volte al giorno, vado periodicamente dal dentista, ho acquistato un idropulsore [che mi ha cambiato l'esistenza] e, ovviamente, consumo tanto dentifricio, filo interdentale e colluttorio. Generalmente mi sono accontentata di colluttori senza troppa importanza, purchè avessero un sapore fresco e delicato di fluoro. Poi l'anno scorso mi sono convertita al famoso e blasonato Listerine. Qualche mese dopo un utilizzo intensivo di Listerine, ho fatto la pulizia periodica dei denti, e la dentista continuava a chiedermi se fumassi, nonostante le rispondessi sempre di no... Così, ho scoperto che colluttori molto alcoolici e a base di clorexidina, tendono a macchiare i denti: PROFONDA DILUSIONE! All'epoca la dentista mi aveva dato un campioncino di colluttorio da usare solo tre giorni al mese, acquistabile in farmacia, che aveva un sapore che definire disgustoso è un eufemismo! Per fare una sorta di terapia di recupero lo avevo comprato, spendendo tipo 7,50€ per una confezione che durava pochissimo. Poi seguendo i suggerimenti della dentista mi sono orientata verso colluttori senza alcool e senza clorexidina. Questo qui di Aquafresh ha quasi tutti i requisiti richiesti: fresco, leggero, sa di fluoro, è senza alcool. Credo contenesse della clorexidina, ma ormai è finito, e quello che uso attualmente (Blanx) soddisfa in pieno tutti i requisiti. Lo riacquisterò? Se non trovassi altro, probabilmente si.

- DENTIFRICIO COLGATE MAX WHITE ONE - fresh: dentifricio dall'intenzione sbiancante. Sul risultato non mi pronuncio, non posso dire che quando sorrido abbaglio come i fari di un'auto nella notte, e se anche fosse non potrei dire che sia tutto merito del dentifricio... potrebbe essere anche una logica conseguenza del dedicarmi con più costanza all'igiene orale! E il blancometro [o come caspita si chiama] non l'ho mai usato, perchè quando provo a fare il confronto i miei denti sembrano sempre più scuri... forse è tarato su denti di porcellana :o) ! Questo dentifricio ha la consistenza di un gel molto denso di colore verde con granellini bianchi [sbiancanti?!], sapore fresco, nulla di che...
- DENTIFRICIO BLANX - white shock formula con tecnologia led: questo formato da 50ml si trova/trovava in abbinamento a un tappo a vite che, quando si apre il dentifricio, sprigiona una luce celeste a led, che in teoria potenzia l'effetto sbiancante del dentifricio, e si attiva a sua volta quando i denti vengono colpiti dalla luce... Passiamo alle cose serie: sapore di fluoro buonissimo, gel fresco e leggero, non abrasivo e senza perossidi. Tutti questi elementi me lo fanno preferire ad altri dentifrici, perchè presumo che sbianchi i denti ma senza danneggiarli. Uso anche il colluttorio della stessa linea, e continuerò a comprarlo quando finirò gli altri dentifrici del reparto smaltimento ;0). Promosso!

 - ISEREE soft COTTON PADS with microfibre 120x: dischetti di cotone  con doppio lato, liscio e trapuntato, in confezione da 120, credo unico formato che si trovi al Lidl [o all'Eurospin?! dubbio amletico....]. Ottimo rapporto quantità/prezzo, ottima reperibilità. Sulla qualità non saprei che dire... usati per lo struccaggio, o per tenere in posa il solvente sulle unghie in caso di smalto strong, non le ho trovate male, ci sono dischetti ben peggiori che quando si tirano via dalla confezione si aprono in due! Ma non ricordo quali siano :oD Questi li ho sempre comprati perchè costano poco, sono tanti e sono un prodotto che comunque si consuma senza chiedergli troppo. Non li acquisto appositamente, ma non li disdegno, ecco :o)

- THE KONJAC SPONGE 100% natural vegetable fibre sponge with nourishing mirenal riche french green clay: eccola un'altra nuova entrata nella mia bio-skin-care! Non è un prodotto finito in questo caso, ma una new entry del mese scorso. L'ho presa da Tathia, e la sto usando ogni giorno. Ho preso quella indicata per pelle mista, e la preferisco ai dischetti di looffa [?!] che avevo preso da The body shop, troppo abrasivi e mi arrossano tutto il viso, anche quando ci rimuovo delicatamente una maschera all'argilla con acqua tiepida. Questa spugna la uso da sola per sciacquarci il viso, o con un detergente delicato/sapone di aleppo; non la uso mai per rimuoverci le maschere perchè temo che si rovini in fretta o rimangano dei residui. Vediamo che durata ha, e cosa ne dirà il mio viso dopo un utilizzo più prolungato!

- LE ERBE DI JANAS - INDIGO: dopo aver stressato i miei capelli come meglio potevo, mi sono documentata e ho iniziato a sperimentare le erbe tintorie. Ho i capelli scuri, castano scuro, e quando facevo la tinta prediligevo castani molto scuri per intensificare il colore, o il nero blu per avere qualche sorta di riflesso bluastro, che avrò ottenuto si e no una volta... Ho letto che tra le erbe tintorie, l'indigo dovrebbe fare al caso mio, e ho iniziato a sperimentare! Ho acquistato un pò di erbette da Biocamelia, e ho fatto dei tentativi su ciocche di emergenza ricavate dai capelli sparsi su spazzole&pettini&co. Non ho notato grandi risultati, e quindi sono passata al concreto su tutta la testa. Tentativo n.1: impacco di solo indigo secondo le istruzioni sulla busta = nessuna variazione sui capelli. La mia prova del nove sono alcuni capellini bianchi di cui si nota subito la ricrescita; sono pochi ma fanno la loro porca figura! Col primo tentativo di solo indigo, i peletti bianchi lì erano e lì sono rimasti! Tentativo n.2: impacco di hennè caldo, tenuto a ossidare più di quattro ore, ma tenuto in posa solo un'ora per problemi vari&eventuali di tempistica... = i capelli hanno assunto un bel colore mogano che li faceva sembrare addirittura più scuri, lucidi, voluminosi, nonostante avessi usato poco prodotto. I capellini bianchi sono diventati arancioni.... Tentativo n.3: impacco di indigo [in teoria facendolo su una base di hennè caldo, si sarebbe dovuto vedere di più il blu] = il risultato è stato scarso e ambiguo... Io non ci noto nessuna variante sui capelli, vuoi perchè tra l'hennata e l'indigo ho fatto trascorrere un paio di settimane, vuoi perchè la busta stava finendo e ne ho usato poco rispetto alla chioma da tingere. Se lo si può considerare risultato, la ricrescita bianca è diventata bluastra. NON blu inchiostro scuro scuro, ma i capelli bianchi hanno assunto una sfumatura bluastra, non riesco a definirla meglio di così O.o.... Che dire, sono ancora in fase di sperimentazione! Adesso ho ripreso, sempre da Biocamelia, hennè sia caldo che freddo, e continuerò a sperimentare rispettando meglio dosi e tempistiche, vediamo cosa ne vien fuori! Vi aggiornerò passetto passetto...

- VELINE SOFLY 150 fazzoletti a due veli: come il mese scorso, leggetelo qui!


Che papirooo! Bè, mi faceva piacere parlarvi un pò più in dettaglio delle cosine che uso e dell'opinione che mi sono potuta fare in base alla mia esperienza! Come al solito per domande, curiosità o pareri, sono a vostra disposizione! Ciao belleeeeeee!